• Lun. Giu 21st, 2021

Gangster è il primo fumetto della Bugs Comics che racconta storie realistiche, rispetto alle opere precedenti “Alieni” e “Mostri” che narravano vicende ambientate nel mondo della fantascienza e dell’orrore.

Come i volumi citati poco prima, anche Gangster è un’opera antologica in cui si alternano storie a fumetti ed articoli di approfondimento. Le vicende narrate si svolgono negli Stati Uniti dei primi decenni del ‘900 e tutte ruotano intorno al mondo della malavita organizzata. Le varie vicende hanno un’ambientazione urbana. Molte di queste si svolgono in grandi città, ad esempio New York. Si nota anche un Taglio Noir della narrazione.

Dopo una breve introduzione a cura di Gianmarco Fumasoli, si entra nel vivo del volume. Gli autori delle storie sono diversi; “Il gioco più bello”, scritta e disegnata rispettivamente da Marco Scali e Pierluigi Minotti, evidenzia il rapporto padre-figlio ed il codice d’onore che vige nei clan della malavita: se tradisci non hai scampo!

Scarpe di cemento” con Massimiliano Filadoro e Gianmarco Fumasoli ai testi,  Prenzy ai disegni, è il secondo racconto che tocca leggermente il genere del Black Humor.

Gianmarco Fumasoli e Letizia Cadonici firmano la terza storia “Un contratto per Big Tuna”, che mette in evidenza la violenza fisica tipica delle crime stories.

E’ la volta poi di “Agguato” di Luca Ruocco e Mattia Iacono in cui spicca un tetro sarcasmo prodotto da una situazione equivoca.

Il segaossa” , scritta da Marco Scali e disegnata da David Ferracci, è una storia intensa in cui emerge il tema della vendetta. La narrazione sorprende ed il finale lascia con l’amaro in bocca.

La storia “Lansky” vede come autori Gianmarco Fumasoli e Giorgio Spalletta. Vengono qui citati Lucky Luciano e Meyer Lansky, noti esponenti della mafia newyorkese degli anni ‘30. Le vicende narrate sono spietate e violente, ma naturali per quel mondo sanguinario.

Famosi” di Andrea Guglielmino e Umberto Giampà ha dei contenuti molto leggeri, nonostante contenga una quasi citazione relativa al famoso “Nemico PubblicoJohn Dillinger.

Alissa Barone e Alessio Maruccia sono gli autori di “Patti chiari”, vicenda che tratta l’amore paterno in modo alquanto bizzarro. All’interno risalta subito l’omaggio a Shining di Stephen King.

Dolly Lolly” di Gianmarco Fumasoli e Fernando Proietti chiude il volume. È una storia profonda in cui ritroviamo nuovamente il tema del valore della famiglia.

Gli articoli di approfondimento sui criminali e sul mondo della criminalità organizzata sono curati da Andrea Guglielmino e Luca Ruocco. Danno al lettore una buona infarinatura storica sulla mafia americana degli anni ’20 e 30, citando anche film di genere Gangster  con una precisa analisi de “Il Padrino”.

Gangster dimostra di essere un buon volume in cui però alcune storie risaltano più di altre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *