• Sab. Set 18th, 2021

Brevi note di apertura

Dopo mesi di quarantena sono finalmente riuscito a mettere di nuovo piede nella mia fumetteria preferita (Comics Corner di Genova), ed in mezzo alle poche novità presenti (dato che le pubblicazioni per le fumetterie sono rimaste sospese durante la pandemia), sono stato mezzo attratto da Incoming!. In parte anche per il prezzo anomalo del “maxi-spillato” (composto da 96 pagine, la cui qualità di produzione è senz’altro fuori discussione), ovvero 7,90 euro, non è questa però la sede per soffermarsi su ragionamenti a cavallo tra il nostalgico e il critico sulla scelta prezzi; ciò che qui rileva sta nella possibilità offerta di poter leggere l’Universo Marvel partendo da un punto di partenza abbastanza “Noob-friendly” per la maggioranza di tutti i nuovi lettori. Incoming! segue la tradizione dei vecchi one-shot introduttivi, come Marvel Point One oppure Marvel Now 0.1.

Il tema centrale in Incoming! ruota attorno ad alcuni eventi mostrati in Marvel Comics 1000 e Marvel Comics 1001. Nello specifico, un misterioso omicidio mette assieme tutti gli eroi dell’Universo Marvel in una caccia al killer. Quello che nessuno di loro sa è dove porterà questa ricerca del criminale, quali saranno le ripercussioni? Ma, soprattutto, chi è Masked Raider?. Il volume, composto da 96 pagine, contiene anche estratti di altre testate dell’Universo Marvel, tra cui Fantastici Quattro, X-Men, Guardiani della Galassia, Daredevil, Spider-Man, I Champions, Agenti di Atlas, Valchiria, Hulk, Jessica Jones, Venom, Ghost Rider e altri. Inutile sottolineare come Masked Raider sia il protagonista di questo primo sampler, creato e modellato su immagine dell’architetto di questa storia: Al Ewing.

Gli Autori

Per essere un semplice “assaggio”, Incoming! porta sul campo una serie non indifferente di Autori e Artisti, tra cui, per i primi: Jason Aaron, Saladin Ahmed, Ed Brisson, Donny Cates, Al Ewing, Eve Ewing (non correlata al precedente), Jonathan Hickman, Tini Howard, Greg Pak, Matthew Rosenberg, Dan Slott, Kelly Thompson, Chip Zdarsky. Tutti collegati alle relative testate e ai propri disegnatori, che sono quindi: Joe Bennett (Immortal Hulk), Carmen Carnero (Captain Marvel), Jim Cheung (qui di ritorno sui Giovani Vendicatori), Mattia de Iulis, Jorge Fornes, Javier Garron (Venom), Kim Jacinto, Ryan Stegman,

Aaron Kuder, Francesco Manna, Carlos Pacheco, Humberto Ramos, R.B. Silva (X-Men), Andrea Sorrentino, Luciano Vecchio e Annie Wu, con cover di Patrick Gleason (approdato di recente in Marvel dopo anni alla DC). Se lo stacco narrativo qualche volta si sente, complice la panoplia di autori, meno duro risulta quello col team artistico (stranamente) complice anche l’utilizzo del medesimo colorista per alcuni disegnatori e anche dello stesso letterer, stranamente non Clayton Cowles o Joe Caramagna, bensì Travis Lanham.

Sinossi delle prime quattro pagine

Vediamo Masked Raider introdurre al lettore alcune informazioni, come quelle relative ad “un uomo, un tempo chiamato Jerome Hamilton, il quale fu impegnato in passato in una guerra contro una segreta enclave, rea di voler rimpiazzare le persone con qualcosa di superiore“. Jerome venne ucciso, ma non prima di aver affidato a Masked Raider la sua sacra missione, donandogli altresì la maschera dell’eternità, dotata non solo di poteri cosmici ma anche di preveggenza e predestinazione. Questi sono temi già sviscerati da Al Ewing, e propri del suo metodo di narrazione, molto vicino a quello di Hickman. Ewing, che oramai è un maestro sia di cosmic sagas (Ultimates) sia di mitologia e religione (Immortal Hulk su tutti), non fa eccezione neppure in questo caso. L’Autore lascia volutamente un sacco di briciole per il lettore, tra cui, solo in questa prima pagina:

  1. Chi è davvero Masked Raider
  2. Cosa c’era di sinistro nella missione di Hamilton
  3. Quali sono i veri poteri della Maschera?
  4. Quali sono le coincidenze e le sincronicità che la maschera mostra al Raider

La scena poi si sposta sulla scena del crimine, vi è un cadavere, ma Masked Raider non lo riconosce, sa che fa parte di un gruppo, ma non dell’Enclave. Ad un certo punto la maschera mostra qualcosa, al lettore non viene mostrato nulla, ma Masked Raider risponde alla Maschera affermando “sto diventando più forte“.

A questo punto scopriamo la struttura adattiva della maschera, nella prima pagina Raider afferma che la Maschera lo rende pari a chiunque egli debba affrontare. Adesso sappiamo che la maschera si adatta quando qualche entità ostile entra nelle prossimità di Raider, come in questo caso, non solo più forte ma anche più veloce. Ewing, in chiusura dell’introduzione, ci informa che Raider non vede le cose, le percepisce come un radar, e proprio come esso egli scova subito i soggetti che hanno allertato la sua maschera: Daredevil ed Elektra. Da qui in avanti la storia ruota per mini-storie, più o meno collegate, sui principali eventi collegati alla storia dell’omicidio, vediamo in ordine:

  1. Daredevil
  2. Jessica Jones
  3. Captain Marvel
  4. Gli Avengers
  5. Gli Ultimates
  6. Nova
  7. Agenti di Atlas
  8. Champions
  9. Immortal Hulk
  10. Ghost Rider
  11. Venom (in dubbio se lo stile sia di Garron o di Stegman, anche se l’ultimo non compare nella lista di artisti)
  12. Giovani Vendicatori
  13. X-Men
  14. Fantastici Quattro
  15. Iron Man
  16. Valchiria
  17. Intermezzo Blue Marvel, Reed Richards, Carol Danvers, Jessica Jones
  18. Anticipo su altro evento Marvel, ovvero Empyre, su cui meglio sotto.

La questione Empyre

Le ultime pagine di Incoming! mostrano un breve teaser di Empyre, altro evento cosmico della Marvel, in uscita negli USA ad aprile (posticipato causa Covid-19).

La serie sarà scritta da Al Ewing e Dan Slott, disegnata da Valerio Schiti. Empyre prenderà spunto da classiche storie della Marvel come La guerra Kree-SkrullMadonna Celestiale e le origini degli Young Avengers e vedrà Avengers e Fantastici Quattro affrontare i Kree e gli Skrull. Stando sempre a Brevoort preludio della storia sarà anche La Morte degli Inumani, a cui faranno seguito Road to Empyre: Kree/Skrull War, Empyre: Avengers #0, Empyre: Fantastic Four #0, successivamente vi saranno i 6 episodi di Empyre. Cosa interessante sarà vedere il ritorno in primo piano di Wiccan e Hulkling, apparentemente il motore di questo nuovo evento.

Chi era la vittima sotto gli occhi di Masked Raider?

La vittima era Bel-Dann, apparso insieme allo Skrull Raksor a cavallo di alcuni eventi come Fenice Nera. In ogni caso si tratta di un personaggio poco conosciuto.

Si tratta, in chiusura, di un one-shot solido e davvero interessante, complice anche la solidità narrativa e artistica dei team posti sopra a lavorarci.

8/10

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *