• Mar. Set 21st, 2021

Xbox Inside: è stato un flop? Arriva anche la risposta di Microsoft.

Qualche giorno fa ho assistito alla live Xbox Inside tanto attesa da tutta la community, ma devo dire che nonostante tutti i titoli presentati sia stata un po’ deludente. O meglio, siamo rimasti delusi per l’hype che ci avevano creato intorno, promettendo gameplay che avrebbero mostrato il “salto” nella next gen, ma così non è stato. Infatti io, come molti altri fan, siamo rimasti abbastanza delusi soprattutto dal “gameplay” di Assassin’s Creed: Valhalla (di cui avevo parlato qualche giorno fa in un articolo), che a parte brevi scene di gameplay pre-rendered, è stato principalmente un cinematic trailer e questo ha fatto arrabbiare molto gli utenti che hanno quindi iniziato una “storm” di dislike durante la live, portandoli ad essere più del doppio dei like. Infatti, leggendo vari commenti sia sotto la diretta che in giro per il web, si evince che la maggior delusione sia stata proprio questa, unita al fatto che siano stati annunciati titoli mediocri (fatta eccezione per alcuni giochi). 

Greenberg a proposito di questo ha twittato: “Se non avessimo detto nulla e avessimo trasmesso Inside Xbox come abbiamo fatto lo scorso mese, sospetto che le reazioni sarebbero potute essere differenti. Chiaramente, abbiamo dato delle aspettative sbagliate e questo è dipeso da noi.” riconoscendo lui stesso quanto sia stato sbagliato creare così tante aspettative per poi non riuscire a soddisfarle, assicurandoci che prenderanno spunto da ogni feedback lasciato in modo da non ripetere più lo stesso errore. 

Ma, cercando di non guardare all’errore di Microsoft nell’annunciare cose che poi non abbiamo visto e restando fiduciosi che si riscatteranno con l’evento di luglio, analizziamo i titoli proposti durante la live, specificando che sono tutti titoli ottimizzati per XBOX Series X. 

Bright Memory Infinite, un fps con qualche scontro all’arma bianca, parkour e sezioni di guida. 

Dirt 5, il famoso gioco di corse in cui non è il fango, ma dove troveremo anche il ghiaccio e molto probabilmente anche il cambio di stagione. 

Madden 21, gioco non molto atteso in Italia, ma con una longeva storia pluridecennale alle spalle nonché uno dei migliori simulatori di football in circolazione, targato EA. 

Vampire: The Masquerade Bloodlines 2, un RPG basato appunto sul mondo vampiresco, potremo incontrare personaggi affascinanti, varie fazioni e potremo decidere da che parte stare. Faremo crescere il nostro personaggio, ottenendo abilità uniche adatte al nostro stile di gioco. Retaggio comunque pesante per una saga che si attendeva da tempo.

Scorn, un survival horror FPS già presentato anni fa, caratterizzato da ambientazioni da incubo, i giocatori dovranno combattere contro alcune orripilanti creature per proseguire l’avventura.

Chorus, un nuovo FPS con un’ambientazione spaziale, che sarà disponibile anche su questa generazione di console e non solo sulle next gen. 

Second Extinction, anche questo un FPS, che ci permette di giocare con altri 3 giocatori online contro dei dinosauri. Ogni dinosauro avrà i propri punti deboli e dovremo trovare il giusto approccio per combattere.

Call of the Sea, un’esperienza investigativa dai tratti mistery. Il gioco metterà i giocatori nei panni di Norah, una donna sulle tracce del marito scomparso in circostanze misteriose durante una delle sue molteplici spedizioni.

Scarlet Nexus, titolo d’azione in stile anime targato Bandai Namco. Il breve trailer mostra una serie di combattimenti in un mondo minacciato da nemici insoliti che sicuramente daranno filo da torcere al nostro protagonista. Sento puzza di soulslike comunque.

The Ascent, un nuovo RPG che mescola sci-fi e cyberpunk con visuale isometrica. I giocatori potranno esplorare una serie di distretti, combattere nemici e ottenere loot utile al potenzialmento, oltre che personalizzare il fisico dei personaggi. Sarà possibile giocare da soli o in compagnia di altri tre giocatori in locale od online.

The Medium, un gioco che seguirà la struttura di Layers of Fear ed Observer, nel quale potremo spostarci in due dimensioni: la realtà e l’aldilà. 

Yakuza: Like a Dragon, un vero e proprio RPG giapponese dove avremo una serie di “job” da potenziare, come Guardia del Corpo, Chef e Musicista. In ogni caso ci si aspetta una deviazione rispetto ai canonici Yakuza (un po’ come successe per Saints Row – Gat out of Hell).

Ed infine l’attesissimo Assassin’s Creed: Valhalla di cui abbiamo parlato settimana scorsa. 

Per cui nel complesso possiamo dire che, per quanto le nostre attese siano state un po’ deluse, siano stati presentati molti titoli per essere solo l’inizio di questa nuova generazione e tutto sommato non sono poi così male. Adesso dobbiamo solo portare pazienza ed aspettare la prossima conferenza prevista per luglio. 

Vi informiamo inoltre che dal 7 maggio è disponibile Red Dead Redemption 2 su GamePass, gratuito per tutti gli abbonati al servizio. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *