• Mar. Set 21st, 2021

Lettere d’amore da 0 a 10 – La recensione

Lettere d’amore da 0 a 10 è un graphic novel di Thomas Baas ed è tratto dal romanzo di Susie Morgenstern. L’opera è edita in Italia da Edizioni Sonda. Nel 2020 questo fumetto è stato finalista nel prestigioso Festival di Angoulême.

La storia si ambienta in Francia nel 1995. Il protagonista è Ernest, un bambino di dieci anni che vive con la nonna paterna e la governante Germanie. Ernest trascorre le sue giornate abbastanza noiose in solitudine, ma il tutto cambia quando fa la conoscenza di Victorie, una bambina che gli scombussolerà la vita con il suo ottimismo e la sua famiglia numerosa. Grazie a lei deciderà di scrivere una lettera che gli cambierà la vita.

Nell’introduzione dello scrittore e fumettista Matteo Bussola possiamo leggere le seguenti parole: “Che tu sia padre, madre, oppure figlio, che tu sia innamorato o innamorata, che tu sia tutte queste cose insieme, leggere questo libro ti porterà un bene inatteso, ti lascerà alla fine un sorriso gentile, come una carezza sul viso quando meno te l’aspetti. Perché questa storia parla di tutti noi.

Ed infatti anche se l’opera è indirizzata ad un pubblico molto giovane, può essere sicuramente apprezzata di più dagli adulti.  La storia è delicata, e alla fine della lettura davvero non si può far a meno di sorridere.

Il tema principale di questo graphic novel è il rapporto genitori/figli che pone un interrogativo al lettore: cosa significa davvero essere padri ed essere figli? Non è detto che un genitore, essendo adulto riesca ad affrontare qualsiasi situazione, anzi può aver paura, arrivando a negare o sviare la realtà del proprio ruolo genitoriale. Ma ad un certo punto è evidente come i figli possano dimostrare coraggio e tendere la mano al proprio genitore quando quest’ultimo non sa cosa fare.

È una storia che ci mostra anche come a volte si può vincere il tempo e la paura.

Sebbene la narrazione sia breve, i personaggi sono comunque ben caratterizzati. I principali sono i seguenti:

-Ernest Morlaisse, bambino molto tranquillo che dopo aver vissuto dieci anni in maniera monotona, capirà cosa sia il divertimento per un bambino della sua età.

-Victorie de Montardent, è la nuova compagna di classe e di banco del protagonista, ha tredici fratelli ed è una bambina molto curiosa ed estroversa che vede la positività in ogni cosa.

-la nonna di Ernest, è una donna che vive sopratutto nei ricordi del passato.

I disegni dai colori pastello sono delicati,semplici ma perfetti per la storia che l’autore vuole raccontare.

In conclusione, è una storia tenera che nella sua semplicità riesce a far riflettere il lettore e gli riscalda il cuore.

Il volume si compone di 80 pagine a colori, al prezzo di 16,90 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *