• Mar. Set 21st, 2021

F***ing Sakura 1 : Holiday La recensione

F***ing Sakura è un graphic novel in due volumi, pubblicato dalla Panini comics. L’opera è scritta e disegnata da Giulio Macaione, mentre ai colori troviamo Laura Guglielmo.

La storia ha inizio su un aereo diretto in Giappone. Dopo l’ennesima discussione José, il nostro protagonista, decide di prendersi una pausa dalla relazione con Cloe, quindi i due trascorreranno separati le vacanze nel Paese del Sol Levante.

Giulio Macaione, autore conosciuto per le opere “Basilicò”, “Alice di sogno in sogno” e “Stella di mare”, con questa storia ci porta nel paese dei fiori di ciliegio e sembra quasi di esserci per davvero, infatti con la narrazione e l’ambientazione riesce a trasportare il lettore in modo tale da fargli percepire le atmosfere nipponiche.

Attraverso i protagonisti si verrà catapultati ad Akihabara, la Mecca degli otaku, tra negozi di manga ed action figures; si giungerà a Kyoto con i suoi templi, a Shibuya con le sue strade affollate e poi a Ueno per assistere alla fioritura dei ciliegi. Ci si ritroverà tra grattacieli luminosi e tra stradine caratteristiche, passando per i ristoranti di sushi e ramen.

Questo romanzo a fumetti vuole raccontare un viaggio di crescita, che serve per capire gli errori commessi, cosa si cerca davvero in una relazione e nel partner, ma, soprattutto, è un viaggio per comprendere sé stessi.

Si osserverà poi come ogni personaggio affronta in modo diverso la separazione improvvisa dal proprio compagno dopo sette anni di relazione.

Bisogna sottolineare che tramite determinate scene, è evidente la critica sul rapporto tra le persone e la tecnologia, infatti molte volte i social e la dipendenza dallo smartphone possono far diventare superficiale una persona tanto da farla staccare dalla realtà e facendole ignorare le persone e le semplici cose che la circondano.

All’interno di questo primo volume si fa la conoscenza di alcuni personaggi, ma i principali sono due:

José, lavora come beta tester videoludico, ama alla follia manga, anime e ovviamente videogiochi, da sempre sognava di poter andare in Giappone.

Cloe, è un’influencer, non riesce a stare senza cellulare, lei questo viaggio non voleva proprio farlo.

Nella narrazione vengono utilizzati frasi, luoghi, termini tipici giapponesi; chi guarda gli anime in lingua originale non avrà problemi a riconoscerli e quindi sapere il significato, chi invece non ha familiarità con il mondo dell’animazione giapponese, a fine volume c’è un glossario che lo aiuterà.

I disegni dal chiaro tratto distintivo dell’autore sono ricchi di particolari e sono caratterizzati da una colorazione accesa.

In conclusione è un’ottima storia che porta a riflettere su alcuni aspetti della vita. Poi chi già ama il Giappone e vorrebbe visitarlo, dopo questo volume ne avrà ancora più voglia, chi invece non l’ha mai visto, come possibile meta di un viaggio, dopo la lettura cambierà idea. Aggiungo infine che il colpo di scena finale ti fa desiderare di voler leggere immediatamente il continuo della storia.

Il volume si compone di 96 pagine a colori e si presenta in un’edizione cartonata in formato 17×26 cm, al prezzo di 15 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *