• Ven. Giu 18th, 2021

Oblio: recensione

Oblio è un fumetto pubblicato dal collettivo Mojo autoproduzioni, scritto da Maurizio Palarchi e disegnato a più mani da Giulio Ferrara, Genny Ferrari, Antonio Marino, Alessandro Marsili, Diletta Pasquini, Jacopo Piergentili, Michelangelo Tani e Nicolò Tofanelli. La storia ha come tema principale quello dell’accettazione della morte dei nostri cari, in particolare qui ci troveremo dinnanzi alla storia di Enea un ragazzo che a causa di un “incidente” avvenuto su un treno perderà la propria fidanzata Sara. La tragedia inoltre lo porterà a non poter più provare alcun tipo di emozione. Quest’ultime però inizieranno a riaffiorare durante tutto il corso del volume.

La storia è divisa in ben otto capitoli, ognuno contraddistinto da uno stile di disegno diverso e una cromatura differente. Il volume, seppur privo di un pretesto originalissimo, ci mostra l’appassionante e coinvolgente cammino interiore di un uomo che durante il corso della storia inizierà a provare nuovamente dei sentimenti, che essi siano Gioia, Tristezza, Compassione o altri. Il punto forte della trama è forse il finale, che chiaramente non vi riveleremo ma che risulta essere veramente molto Potente in quel che mostra.

Gli stili di disegno come già preannunciato sono molteplici, da quello più stilizzato a quello più realistico. Ogni stile riesce comunque ad adattarsi piuttosto bene alla narrazione. È importante segnalare però come il continuo cambio di stili di disegno potrebbe non essere gradito ad alcuni lettori.

Il volume non è perfetto. Difatti ci tengo a sottolineare la presenza di qualche passaggio svolto forse in modo eccessivamente repentino. I difetti come già detto sono presenti, ma ci si passa volentieri sopra proprio perché nel suo complesso il volume è veramente di ottima fattura.

In conclusione noi vi consigliamo caldamente Oblio.

Pietro

Amante dei supereroi sin da bambino vi esporrà le sue opinioni su fumetti e cinema con tutta la sua passsione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *