• Ven. Giu 18th, 2021

Absolute Nancy in Hell & Dragon in Hell – La recensione

Absolute Nancy in Hell che include Nancy in Hell e il suo sequel Nancy in Hell on the Earth, è un fumetto della Amigo comics,  scritto da El Torres, disegnato da Juan José Ryp e Antonio Vazquez, con i colori di Fran Gamboa. È pubblicato in Italia da Associazione culturale DOUBLe SHOt.

“Sempre la solita domanda. Cosa ci fa una bella ragazza come me in un posto del genere? Hai mai visto un film horror degli anni ‘80? Il fatto è che quasi tutti sono su degli stupidi adolescenti in campeggio che vengono uccisi uno alla volta. Alla fine rimane viva solo una tipa con le tette grosse. E grazie a una enorme botta di culo… Bam. Ammazza il cattivo!”

È con queste parole che Nancy Simmons inizia a raccontare la sua storia. Nancy è una cheerleader che per una serie di eventi si ritrova letteralmente all’Inferno. Qui, cerca una via di uscita e dopo essersi scontrata con dei demoni, incontra Lucifero. L’Angelo caduto vuole chiedere perdono a Dio e per farlo deve raggiungere i cancelli dell’Inferno, per poter fuggire da esso. Avendo quindi l’obiettivo comune di scappare dal Regno degli Inferi, si alleano ed inizia così il loro viaggio dantesco al contrario.

L’opera ricorda il classico B-movie horror degli anni ’80, con tutti gli stereotipi del genere, ad esempio non manca la tipica protagonista bionda sexy, formosa e sboccata.

Leggendo le pagine iniziali, il primo luogo che ci viene presentato è l’Inferno, ma è abbastanza diverso dall’immaginazione collettiva. Infatti anche se risulta essere una contraddizione, si può dire che chi muore e finisce all’inferno vive un’altra vita. Come ogni Regno che si rispetti, anche quello degli Inferi ha una sua organizzazione e i suoi abitanti. Abbiamo i Demoni; i Sanzienti, coloro che si trovano da poco nell’Oltretomba; ed i Lineapiatta, le anime che sono nell’Aldilà da molto tempo, hanno perso la propria coscienza e sono diventate una sorta di zombie; Lucifero, se lo immaginate malvagio con corna e coda, scordatevelo! In questo fumetto il Diavolo ha un corpo statuario, capelli lunghi e biondi, ma soprattutto è un piagnucolone che si autocommisera in continuazione.

Durante il corso della lettura scopriremo il passato di Lucifero, il quale dopo essersi ribellato a Dio per gelosia, fu scagliato giù nell’abisso. Nell’oscurità, egli provò tristezza, disperazione, dolore e rimpianto. Tutti questi stati d’animo nutrirono l’oscurità e nacque così l’Inferno. Ma è stato un caso o è stato tutto pianificato?

Nel corso di questo viaggio attraversando le Malebolge, si passa dalla città in fiamme di Dis, fatta delle memorie di un migliaio di città e dominata dalle Erinni figure mitologiche che impersonano la vendetta, fino ad arrivare al fiume Acheronte, dove Caronte traghetterà i due viandanti per giungere all’agognata meta, cioè i cancelli infernali. Dopo una serie di scontri, riusciranno a  varcarli ed arriveranno sulla Terra, sul più bello finisce la prima parte ed il lettore si chiederà <<cosa succede adesso?>>

Dopo il breve racconto Bad puppy, incentrato sull’incontro con Cerbero, il famoso cane infernale a tre teste, fortunatamente inizia la seconda parte della storia, cioè Nancy in Hell on the Earth.

L’ambientazione cambia, la protagonista ed il suo compagno di viaggio si trovano ovviamente sulla Terra, dove incontreranno umani ed angeli, ma non dirò nulla a riguardo per non rovinare la lettura, ma già dal titolo si può intuire un po’ cosa succede.

Ad un certo punto della storia si conoscerà il passato di Nancy, chi era, cosa faceva in vita e si scoprirà anche il perché e come è morta. Durante il corso della narrazione, ci si accorgerà della crescita di Nancy e di Lucifero. Infatti se la prima in vita era la classica ragazza che sfruttava a suo piacimento gli uomini, da morta con la sua forza di volontà diventa salvatrice; il secondo invece se prima era un frignone, con il passare del tempo e grazie alla vicinanza di Nancy mostra determinazione e diviene più sicuro di sé.

Un altro personaggio che sicuramente non passa inosservato è il misterioso Mr. Macabre, ma è possibile intuire la sua vera identità in un certo momento della storia.

Quindi anche se i personaggi possono sembrare stereotipati, hanno una buona caratterizzazione e maturazione.

Sicuramente è una storia splatter, con richiami alla sessualità, ma  pone delle domande sull’esistenza, offre delle riflessioni sul libero arbitrio, sull’avere la possibilità di scegliere, sulla forza di volontà di superare qualsiasi ostacolo, e queste indubbiamente sono le tematiche principali dell’opera.

I disegni sono ricchi di particolari, a volte caotici ma perfetti per determinate scene, il tratto della prima parte ricorda le locandine dei B-movie, mentre quello della seconda parte risulta più moderno.

Non mancano citazioni a diversi film. Un esempio lampante è l’arma che utilizza Nancy, una motosega, chiaro riferimento ad Ash protagonista di “La casa” di Sam Raimi. Occhio al “cameo” di Quentin Tarantino e di Danny Trejo, l’attore di “Machete”.

È assolutamente da menzionare la galleria di immagini che arricchisce il volume.

In conclusione l’opera regala dei buoni colpi di scena e degli ottimi spunti di riflessione, è una lettura piacevole, ma non vi aspettate di certo un capolavoro. Poi se cercate un racconto ricco di violenza, fan service e scene trash, allora è la storia che fa per voi, in caso contrario evitatelo. Alla fine del volume, è facile pensare che in futuro ci possa essere un sequel e chi ha apprezzato la storia, sicuramente vorrà vedere quali altre avventure attendono Nancy.

Il volume si presenta in edizione brossurata, in formato  17×24 per un totale di 208 pagine a colori, al prezzo di 24 euro.

Il fumetto Dragon in Hell invece, è il  crossover tra Nancy in Hell e Savage Dragon di Erik Larsen. All’inizio di questo volume Nancy racconta di quella volta che ha incontrato un vero eroe, il figlio di Savage Dragon: Malcom Dragon. Quest’ultimo mentre si sta scontrando con Cobarash, un demone maiale vestito da suora(no, non avete capito male), viene catapultato all’Inferno, dove si imbatte in Nancy e Lucifero. Ovviamente il suo obiettivo sarà quello di scappare dall’Oltretomba. Avrà delle difficoltà?

L’albo di 24 pagine a colori, riesce ad offrire solo delle scazzottate e a presentare, per chi non li conoscesse, un personaggio famoso della Image Comics e uno della Amigo Comics. Ma data la brevità del volume e senza aver letto le opere principali, questa storia lascia il tempo che trova.

I disegni che si rifanno a quelli di Nancy in Hell on the Earth sono piacevoli da vedere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *