• Lun. Giu 14th, 2021

“Il fantastico pianeta e bla bla bla”, “Il ducomentario”, “Draw my childhood” di Fraffrog

Francesca Presentini, in arte Fraffrogg, è un’illustratrice ed animatrice toscana che all’età di sedici anni ha aperto il suo Canale Youtube , dove ha pubblicato i suoi primi tutorial, sketch e cortometraggi.

Il fantastico pianeta che sta nel Sistema solare, ma nessuno lo sa perché nessuno l’ha mai visto” è il suo primo fumetto ed ha ricevuto una nomina come “Best comic for Kids”nel 2013, l’anno dopo è stato pubblicato dalla Shockdom. La prefazione è a cura di Sio.

In questo volume che sembra quasi un libro illustrato ci viene mostrata l’esistenza di un nuovo pianeta: il Pianeta Pillola. Perché nessuno l’ha mai visto? Semplicemente perché era nascosto da Giove. Questo misterioso pianeta dalla forma di una pillola è diviso in due emisferi, uno bianco e triste ed uno rosso e felice. Gli animali che ci vivono rispecchiano lo stato d’animo dell’emisfero su cui si trovano, ma non sanno dell’esistenza dell’altro. In mezzo al pianeta vive un castoro che è al corrente della situazione.

È simpatico vedere l’interazione tra i corpi celesti che costituiscono il Sistema solare, chi spicca più di tutti è sicuramente il Sole, egocentrico e presuntuoso, ma d’altronde tutti i pianeti vivono della sua luce riflessa. Poi scopriamo che Giove ha sempre fame, mentre Plutone si sente escluso dopo essere stato declassato in pianeta nano.

Il punto di forza di questo fumetto è sicuramente la grafica e quindi l’originalità della scelta stilistica delle illustrazioni dal tratto cartoonesco. I colori accesi risaltano all’occhio del lettore, mentre l’ironia utilizzata potrà far scappare qualche sorriso.

Il volume al prezzo di 12 euro conta 132 pagine a colori.

Il ducomentario, pubblicato nel 2016 sempre dalla Shockdom, è un fumetto che vede la collaborazione tra l’autrice toscana e Riccardo Accattatis, conosciuto su Youtube con lo pseudonimo di RichardHTT.

La storia, divisa in tre capitoli ed un extra, ha come protagonisti il duco Klop Von Plankton, alieno aristocratico del pianeta Pitonia e l’umano Nico, incaricato di essere il video-maker del duco durante una sua missione segreta. Il primo, appassionato di cinema terrestre, ostenta davanti alla videocamera la sua cultura sul pianeta Terra, il secondo invece è semplicemente apatico. I due strani compagni di viaggio non andranno subito d’accordo, anzi, per loro un nuovo litigio è sempre dietro l’angolo.

Come ci viene raccontato a fine volume, l’idea di questo fumetto è nata durante una sfida chiamata “24 ORE COMICS”, cioè creare 24 pagine di tavole in 24 ore consecutive. Dopo questa vicenda, Fraffrogg ha modificato il primo capitolo e ne ha aggiunti altri due.

La narrazione è semplice, a volte gli avvenimenti sono telefonati, ma intrattiene. Si notano riferimenti al mondo dei giovani ed il linguaggio da loro utilizzato.  I disegni sono lineari, invece i colori accesi risaltano e creano spesso un contrasto tra i personaggi in primo piano e lo sfondo.

Il volume al prezzo di 12 euro, conta 112 pagine a colori.

Draw my childhood è fumetto del 2018 che è stato pubblicato sempre dalla casa editrice bresciana.

L’illustratrice toscana ha realizzato dal 2014 su Youtube dei video che riguardavano degli episodi che ha vissuto quando era una bambina e ragazzina, ed infatti questo volume è una raccolta autobiografica che mostra le avventure sperimentate da Fraffrog durante gli anni dell’infanzia e dell’adolescenza.

L’opera è divisa in otto capitoli e contiene anche un mini intervento di RichardHTT.

Capitolo 1 – Fraffgrog, qui l’autrice racconta l’origine del suo nome d’arte.

Capitolo 2 – Inventare parole a scuola, in seconda elementare, Fraffrog non accettò di non aver preso il massimo in un compito in classe e finì per inventare una parola.

Capitolo 3 – La volta in cui ho (quasi) rubato, si sa che è sbagliato compiere una cattiva azione, ma se poi Babbo Natale scoprisse cosa hai fatto? Riceveresti comunque il regalo che hai richiesto?

Capitolo 4 – Capelli come gli eroi, in questo racconto, vediamo una giovanissima Fraffrog che vuole somigliare ai suoi eroi? Come? Chi sono i suoi eroi?

Capitolo 5 – La mia prima cotta, chi non si ricorda la prima volta che ha provato le farfalle nello stomaco?

Capitolo 6 – Il mio primo film horror, i genitori di solito proibiscono ai propri figli di vedere film d’horror, ma si sa che i bambini disubbiddiscono ai genitori. Il primo film dell’orrore visto dall’autrice fu The ring.

Capitolo 7 – Cose imbarazzanti in abile sequenza, a chiunque è capitato di vivere degli episodi imbarazzanti e non averli raccontati per la vergogna.

Capitolo 8 – Bullismo, Fraffrog mostra la sua esperienza con i bulli e come ha superato la cosa.

Questo fumetto è ricco di ironia ma anche di consigli su come un bambino può affrontare le difficoltà che incontrerà nel corso della sua infanzia ed adolescenza. Non mancano i riferimenti al mondo nerd e agli anni ’90. Sicuramente ogni lettore può rivedersi in queste situazioni.

I disegni sono semplici, principalmente in bianco e nero, ma non manca qualche tocco di colore.

Il volume fa parte della collana LOL della Shockdom ed è composto da 112 pagine, al prezzo di  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *