• Lun. Giu 21st, 2021

Sweet poolside – La recensione

Sweet Poolside, scritto e disegnato da Shuzo Oshimi, è un manga serializzato nel 2004 dalla Kodansha. In Italia è edito dalla Planet manga.

La storia si divide in sette capitoli. Toshihiko Ota e Ayako Goto frequentano il primo anno delle medie e sono membri del club di nuoto. Il primo è glabro, la seconda invece ha problemi di peli. Toshihiko viene preso in giro perché non è virile, mentre Ayako perché è troppo pelosa per lo standard femminile giapponese. Si ritroveranno ad avere una certa intesa ed un giorno la ragazza chiederà a Toshihiko di raderla. Quest’ultimo come reagirà a questa particolare richiesta?

Nonostante alcune scene possano sembrare abbastanza surreali, la lettura risulta simpatica e fa riflettere. Infatti un difetto che per qualcuno può apparire sciocco, per un altro può significare molto. Il lettore comprenderà ciò che tormenta i due protagonisti e forse ognuno di noi riuscirà ad immedesimarsi nei ragazzi per una situazione simile che può essere rappresentata da un naso grande, un seno piccolo o una bassa statura. Bisogna avere tatto, bisogna capire che le parole devono essere calibrate perché possono facilmente ferire le persone.

Nel volume è presente anche la storia breve Super eyes Sawada. Il diciassettenne Tsuguo Sawada ha acquisito la vista a raggi X dopo che il suo gatto gli ha graffiato gli occhi. Confida questo segreto ad un suo amico ed insieme decidono di creare un quaderno su cui scrivere le caratteristiche del seno di tutte le ragazze della scuola. Qui ancora una volta l’autore si cimenta con le perversioni adolescenziali dei ragazzi.

I disegni sono lineari, si nota che Shuzo Oshimi era ancora agli inizi.

Alla fine del volume ritroviamo come al solito la postfazione dell’autore e questa volta si disegna con l’aspetto di una ragazza.

In conclusione, la storia scorre veloce ed offre uno spunto di riflessione. Sicuramente è consigliata a chi vuole approfondire il mangaka e a chi non vuole perdersi nessuna opera del maestro Oshimi.

Il volume si presenta con una sovraccoperta, in un’edizione brossurata in formato 11.5×17.5 e si compone di 184 pagine in bianco nero, al prezzo di 7 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *