• Lun. Giu 14th, 2021

Away-Promette un viaggio fantastico

Posted by MARTINA on SEPTEMBER 4, 2020

È uscita il 4 SETTEMBRE sulla piattaforma NETFLIX AWAY“, serie che viene proposta come sci-fi, caratterizzata però da tratti drama.

Dal creatore ANDREW HINDERAKER, racconta il fantastico viaggio di cinque astronauti della NASA verso MARTE. La protagonista di spicco in questa serie americana è una bravissima HILARY SWANK.

La trama è molto semplice e può risultare già vista (basti guardare The First serie targata HULU uscita nel 2018 e conclusasi alla prima stagione). La serie come dicevamo presenta il viaggio di Emma Green, una donna forte e combattiva che fa di tutto per arrivare a toccare per prima il suolo di Marte prendendo in mano il comando della missione Atlas. Ovviamente non è sola in questa lunghissima avventura che durerà ben tre anni, ma è accompagnata da una squadra di astronauti esperti della NASA, con competenze in diversi campi.

Già da subito appare chiaro come oltre alle difficoltà generali in cui può incorrere un astronauta, il tutto viene complicato da un equipaggio apparentemente ostile e difficile da gestire. Emerge un po’ anche il classico luogo comune in cui una donna trova ancora difficoltà ad affermarsi in un ambiente lavorativo prettamente maschile. Vengono trattati anche temi quali malattie genetiche, la conseguente disabilità (sia fisica ma anche psichica), la discriminazione sessuale in ambito lavorativo con il discorso “Donna” e le problematiche che si vengono a creare quando si sceglie di avere una famiglia e le conseguenti rinunce.

È comunque una storia incentrata sulle emozioni e sulle dinamiche famigliari dei personaggi. La coppia Swank e Josh Charles la fa da padrona: quest’ultimo interpreta Matt, il marito del capitano Green. Insieme, anche se così lontani, si trovano ad affrontare il problema di dover gestire una figlia adolescente alle prime armi con i problemi di cuore, potendosi parlare solo tramite videochiamate prima, e dopo con l’avvicinarsi sempre di più a Marte e quindi anche alla fine della missione, tramite semplici messaggi di testo.

Nonostante le forti emozioni trasmesse dalla coppia principale, vengono caratterizzati abbastanza bene anche gli altri personaggi tramite l’utilizzo del flashback, in cui viene spiegato come sono arrivati a voler affrontare un viaggio che cambierà la storia, un viaggio attraverso l’affermazione dei propri obiettivi in un susseguirsi di alti e bassi che non scoraggiano sicuramente i nostri protagonisti. L’utente è invogliato a proseguire la visione grazie a un ritmo incalzante nel susseguirsi degli eventi, di momenti di tensione prevedibili dato il corso della storia. Non è da dimenticare un altro dettaglio che emerge, da considerarsi alla base della trama di questa serie, ovvero l’importanza del tema ambientale, la ricerca costante di un modo in cui far crescere la vita su Marte promuovendo il progresso scientifico, il pensiero di riflesso al cercare di salvare l’amata Terra. Il messaggio è chiaro, solo insieme riusciranno a superare le difficilissime sfide che li attendono.

I 10 episodi di questa prima stagione di AWAY durano una media di 50 minuti ad episodio, che devo dire non mi hanno minimamente pesato. In conclusione è una serie che punta ad entrare nel cuore di chi la guarda, cercando di commuovere con storie semplici riguardanti la vita in famiglia, con un contorno di effetti visivi degni di una pellicola cinematografica e una recitazione notevole. Volete intraprendere anche voi questo viaggio?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *