• Mer. Set 22nd, 2021

Dylan Dog Speciale 34 – Recensione

Come di consueto, è uscito il nuovo numero della collana Dylan Dog Speciale, intitolato La Grande Consolazione, che come sappiamo non è ambientato nel mondo “normale” del nostro Dylan Dog, ma in quello alternativo chiamato Il Pianeta dei Morti.

Scritto da Alessandro Bilotta e disegnato da Carlo Ambrosini (con splendida copertina di Marco Mastrazzo) questo nuovo numero speciale è un buon prodotto nel suo complesso, ora vi spiego perché.

La trama vede nell’ Inghilterra del 1100, Bethany, estromessa dal nucleo familiare per andare incontro al suo oscuro destino. Venendo ai giorni nostri, nel centro di ricerca viene fatta una sconcertante scoperta riguardante il paziente zero, colui che ha originato la terrificante epidemia dalla quale nasce questa realtà alternativa.

Si tratta di una storia molto interessante che richiede comunque, sapere almeno qualche nozione generale qua e là a riguardo di questa realtà alternativa che oramai ci accompagna da alcuni anni. La storia è molto ben strutturata, nonostante si rimanga un po’ distaccati dalla storia della ragazza.

Il finale è sbalorditivo, di più non vi anticipiamo per evitare di rovinarvi lo spettacolo.

I disegni di Ambrosini, decisamente più adatti al buon vecchio Tex Willer sono buoni e nessuno dice di no, ma sono molto chiari e quindi poco cupi. Si tratta di un tratto sporco ma molto chiaro e con poche ombre, di conseguenza non sembra di essere in una storia dell’indagatore dell’incubo classica. Le tavole sono però chiare e ben composte, si tratta quindi di un piccolo appunto.

E voi il volume l’avete letto? Se sì fateci sapere cosa ne pensate dell’ultimo numero dello speciale di Dylan Dog!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *