• Ven. Giu 18th, 2021

Harrow County Volumi 1 e 2 – La recensione

Harrow County è una serie a fumetti della Dark Horse composta da otto volumi. L’opera vede ai testi Cullen Bunn mentre ai disegni Tyler Crook, e in Italia è edita dalla ReNoir comics.

La storia, ambientata ad Hallow County, ha inizio nel momento in cui gli abitanti di questo villaggio condannarono a morte la strega Hester Beck, le spararono, la pugnalarono, la impiccarono e la bruciarono. Diciotto anni dopo Emmy, una ragazza che vive in una fattoria con suo padre, fa degli strani sogni tramite i quali percepisce la presenza di spiriti. Il giorno della vigilia del suo diciottesimo compleanno si rende conto di essere connessa in qualche modo con questi spiriti.

“Non è la fine…Non è mai la fine per me…Tornerò…Aspettate e siate pronti…Che vi ammazzi o no…un giorno ci rivedremo.”

Queste parole, pronunciate dalla strega nelle prime pagine, potrebbero preannunciare una storia di vendetta. In verità non è del tutto così.

Infatti il fulcro del racconto può essere riassunto con la domanda: se si ha un certo legame con un essere malvagio, si è destinato ad essere come lui oppure si può decidere se diventarlo o meno?

Spiriti infiniti” e “Come allo specchio”, sono rispettivamente i titoli del primo e del secondo volume di Harrow county , un fumetto di genere horror che è sì un racconto di fantasmi, streghe e mostri, ma è anche un racconto di determinazione. Se in “Come allo specchio” esiste un vero e proprio nemico, in “Spiriti infiniti” invece l’avversario è se stesso.

Sicuramente alcune rivelazioni possono essere prevedibili, ma la narrazione riesce a tenere alta la curiosità del lettore che rimarrà incollato alle pagine per tutto il corso della storia.

Lo sceneggiatore Bunn, autore di “The sixth gun”, per raccontare la storia ha scelto sia i dialoghi che una “voce” narrante in terza persona. Invece Crook, autore di “B.P.R.D“, in determinate scene riesce a donare ai disegni e ad alcuni personaggi un senso di inquietudine, grazie anche all’uso magistrale dei colori ad acquerello.

Alla fine del primo volume si possono leggere ed ammirare le annotazioni degli autori riguardanti l’aspetto dei personaggi, l’ambientazione e la scelta della colorazione; alla fine del secondo invece c’è la sezione “Sketchbook” con spiegazioni e bozze del disegnatore. In più, si possono osservare le copertine realizzate da altri autori come Jeff Lemire, Jason Latour, Shane White, Cat Ferris, Joel Jones, Jok, Bryan Fyffe. Poi nelle ultime pagine di “Spiriti infiniti” si possono leggere i primi capitoli del romanzo, in modo da poter notare le similitudine e le differenze con il fumetto. Tutto ciò può far sicuramente piacere agli amanti dei contenuti extra.

In conclusione, è una storia avvincente ed è consigliata soprattutto agli amanti del genere. Poi, visto che Halloween si avvicina, potrebbe essere una lettura perfetta per “la notte delle streghe”.

I volumi, in edizione cartonata, sono composti da 144 pagine a colori, in formato 15,7×24, al prezzo di 14,90 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *