• Mer. Giu 23rd, 2021

Samuel Stern #12 – La casa delle farfalle / La recensione

Altro mese, altro numero di Samuel Stern che con questo volume festeggia il primo anno editoriale.

Il volume 12 è intitolato “La casa delle farfalle” , dove alla sceneggiatura troviamo il solito trio Filadoro-Fumasoli-Savegnago, mentre ai disegni Salvo Coniglione.

Questa volta, il libraio di Edimburgo riceve una richiesta d’aiuto da sorella Jude, suora del Mother Mary’s Orphanage Home. Lei racconta che quasi trent’anni prima a Stirling, una ragazza di nome Anne denunciò il rapimento di alcuni bambini da parte di un’organizzazione, ma nessun giornalista le credette. Suor Jude rivela poi che da un paio di settimane, un altro bambino è scomparso ed è convinta che il tutto sia collegato ai casi del 1993. Samuel accetta di indagare.

Il racconto di questo albo è semplicemente un colpo al cuore. È una storia triste, cruda che non può far rimanere indifferente il lettore, che sarà sopraffatto dalle vicende fino alla fine.

La narrazione scorre veloce, non annoia mai, è una storia che convince ed in più conferma ciò che attenderà in futuro il demonologo scozzese, infatti come è stato già detto in qualche albo precedente, ci sarà uno scontro finale.

In questo volume, ancora una volta, ci viene mostrato che la malvagità alberga nelle persone anche senza l’intercessione di un demone. Inoltre una parte della storia che viene raccontata, può essere facilmente collegata ad una triste realtà, ci sono davvero dei bambini senza famiglia che vengono rapiti per scopi terribili.

Stavolta“il Rosso”, che assume un ruolo più da detective che da esorcista, sarà da solo in questo nuovo faccia a faccia contro il male, riceverà giusto un piccolo aiuto da Penny e da padre Duncan. Tra i nuovi personaggi bisogna citare il poliziotto Foster Cranna.

Tramite flashback e scene ambientate nel presente, si aggiungono altri tasselli del passato di Samuel, infatti scopriamo che nella sua vita, e fin da bambino, la figura di un certo padre Cornelius è stata importante. Poi per determinate motivazioni, continua ad avere tentennamenti nel volersi rapportare con sua figlia Lily.

I disegni sono ricchi di particolari ed alcune tavole di notevole importanza sono spettacolari, sia per la resa della scena che per l’espressività dei personaggi.

In conclusione, è un volume che colpirà positivamente i lettori fedeli di Samuel Stern e di sicuro la curiosità di conoscere quali saranno le prossime storie non può che aumentare.

Il volume edito da Bugs comics, si compone di 96 pagine in bianco e nero, in formato 19×26, al prezzo di 3,50 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *