• Mar. Set 21st, 2021

Ciao a tutti e Bentornati al nostro solito appuntamento con questa serie di approfondimenti sul mondo delle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco.
Oggi parliamo della Barriera, costruzione situata nella parte a Nord di Westeros come difesa contro gli Estranei e i Bruti.
Venne costruita da Brandon il Costruttore circa 12.000 anni prima delle vicende che noi conosciamo alla fine della Lunga Notte, e da allora è presidiata dai Guardiani della Notte.

E’ composta prevalentemente da Ghiaccio e Magia, ma per aumentarne la stabilità si hanno nella struttura anche un po’ di Terra e di Rocce.
È lunga 482km e misura 200m circa in altezza. Come le nostre Mura Rinascimentali alla base è più larga rispetto alla cima, anche se resta comunque abbastanza ampia, perché si stima possano passarci fino a 12 cavalieri.

Vi si può salire utilizzando una scala incassata nel ghiaccio o con un argano, che è però considerato molto pericoloso. Nella serie viene rappresentato come un ascensore di legno.
Per attraversarla non c’è una porta, ma dei tunnel scavati nel ghiaccio con dei cancelli interni. Gli stessi tunnel in caso di necessità possono essere chiusi con altro ghiaccio, pietre e via dicendo..

A presidiarla ci sono 19 Castelli senza mura, perché essendo neutrali con i Re del Sud non avevano bisogno di difendersi da quel lato. Ad oggi solo 3 sono in uso: il Castello Nero, il Forte Orientale e la Torre delle Ombre.
Il castello più antico è il Forte della Notte, grande il doppio del Castello Nero, ma in disuso da 200 anni poiché era troppo grande e dispendioso da mantenere. È il castello dove sono avvenute le vicende del Re della Notte, ed è qui che è ambientata la storia del Cuoco Ratto, una storia raccontata dalla vecchia Nan a Bran.

Secondo le Leggende c’è solo un modo per distruggere la Barriera, ovvero utilizzare il Corno di Joramun (uno dei più antichi Re oltre la Barriera), che ha appunto il potere di distruggere la Barriera e allo stesso tempo quello di risvegliare i Giganti. È anche possibile aggirarla da est con delle navi, però ad impedirlo c’è una piccola flotta dei Guardiani, quindi si riuscirebbe a difenderla anche in quel caso.

Come altri luoghi di Planetos, anche questo ha un’origine storica: è stato preso come modello il Vallo di Adriano, costruito in Gran Bretagna per evitare le invasioni dei Barbari inglesi.

Ma siamo nel Mondo del Ghiaccio e del Fuoco, secondo voi potevamo non avere Teorie riguardo la creazione della Barriera? Ecco, in questo caso la teoria che abbiamo trovato più affascinante è quella secondo la quale la Barriera è stata costruita dagli Estranei stessi, in quanto troppo grande e troppo alta per dei semplici umani, e aiutati dai Giganti. Perché avrebbero dovuto crearla? È presto detto, per “riposarsi” al Nord ed evitare di essere di nuovo attaccati dagli Umani.

E voi che ne pensate? Fateci sapere, e alla prossima!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *