• Gio. Set 23rd, 2021

Oggi torniamo in Giappone ma non con un Manga, bensì con un romanzo tratto da un Manga.

Vi parlo della “Novel di A” di Eichiro Oda (creatore del celebre One Piece) e Shino Hinata. La storia parla del fratello maggiore di Luffy (il protagonista di One piece) di nome Ace, nonché figlio del re dei pirati Gol D. Roger. È di fatto uno spin-off che tratta la vicende di uno dei personaggi più amati e più influenti del manga originale.

È diviso in due volumi, ognuno narrante di una diversa fase della storia di Ace, entrambi molto interessanti e dettagliati. Forniscono informazioni in più sul personaggio e la sua storia, oltre ad approfondire alcune cose che abbiamo potuto apprendere dal manga classico. In questo modo ci viene data una visione più ampia e profonda sul capitano della seconda flotta di Barbabianca.

Nella prima parte (o primo volume) ci vengono raccontati primi passi di Ace nel mondo della pirateria, di come ha conosciuto i membri della sua ciurma con i quali ha formato i “Pirati di Picche“. Apprendiamo dunque del suo viaggio nella prima parte della rotta maggiore che gli ha valso il nome di Pugno di Fuoco, di come si sia fatto un nome fra i ranghi del governo mondiale e dello stesso mondo dei pirati.

Nella seconda parte, invece, veniamo a conoscenza di come lui sia arrivato nel nuovo mondo, del suo ingresso nella flotta dell’imperatore Barbabianca e dello scioglimento dei Pirati di Picche. Ma cosa più significativa ci viene raccontato il perché dell’odio verso Barbabanera e come siano andate veramente le cose. Da lì riusciamo a fare tutti i collegamenti fino alla sua esecuzione.

La storia in sé è scritta molto bene, scorrevole ed appassionate. Non ci sono mai momenti morti, quindi nessun calo di attenzione da parte del lettore, nonostante le ricchezze di dettagli e descrizioni che se mal usate rischierebbero di rendere la lettura noiosa, e non è questo il caso. Anzi, sono proprio gli approfondimenti a rendere più avvincente la trama suscitando quella voglia di sapere sempre di più e andare avanti.

Sui disegni non posso dire molto, di fatto non ci sono nei volumi. Tuttavia alla fine del primo volume troviamo i bozzetti dei personaggi, un’aggiunta molto gradita soprattutto per chi, come me, vuole sempre dare un volto ai protagonisti di una storia.

I due volumi sono editi in Italia da Star Comics in una splendida edizione e ne consiglio l’acquisto, data la piacevolissima lettura, a tutti i fan di One Piece, e più nello specifico ai fan di Ace.

Voto:8/10

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *