• Lun. Giu 21st, 2021

Nonostante Tutto – L’amore nelle pagine di Jordi Lafebre

La vita va in una direzione precisa. Dalla A alla Z, dal principio alla fine. Questa storia invece va al contrario, dalla Z di Zeno, libraio, sognatore, eterno studente, alla A di Ana, sessantenne che ha fatto il sindaco del suo paese per una vita, e ora è pronta a cominciare a vivere davvero. Li incontriamo a inizio della storia che si ritrovano, dopo anni, emozionati come ragazzini. Li ritroviamo, alla fine del libro, che si incontrano per la prima volta, perché in questo libro di Jordi Lafebre la storia d’amore di Ana e Zeno è raccontata in ordine inverso, ma se gli anni diminuiscono, man mano che la lettura procede le emozioni aumentano. Un racconto perfetto, che sa raccontare i complessi incastri del cuore.

Nonostante tutto - Jordi Lafebre - Libro - Bao Publishing - | IBS
Nonostante tutto, Jordi LaFebre

In questo Cartonato a colori edito “BAO Publishing” riusciremo a sognare e intenerirci assieme a Jordi LaFebre che, con la sua inventiva e raffinatezza tecnica, ci farà scrutare all’interno di uno spaccato umano senza estreme pretese se non quella , appunto, di emozionarci.
Nonostante tutto, il cui titolo originale è Malgré tout, non è l’opera prima dell’autore francese. Per chi non lo conoscesse, ci ha già regalato dolci emozioni con il suo primo fumetto “Un’Estate Fa“, di cui fu co-autore e uscì nel 2019 sempre edito BAO Publishing.

La trama, che come avrete ben capito non manca certo di una bella dose di dolcezza, ruota intorno ad un incontro. Ana e Zeno sono due signori che devono incontrarsi per un appuntamento galante in città. Potrebbe sembrare una storia d’amore come tante, ma peculiarità di due protagonisti anziani da alla storia subito un diverso sapore.

Nonostante Tutto, Jordi LaFebre

Non sappiamo con precisione in che città si trovino. Tuttavia sentiamo da subito un retrogusto francese, non fatichiamo a immaginare che la storia sia ambientata proprio lì, nonostante i nomi siano italiani. Infatti potrebbe essere ovunque nel sud dell’Europa, con quei dettagli boheme e shabby che toccano ogni tavola.

Basterebbe anche solo la copertina per far capire a chiunque che questo è un tipico fumetto per animi romantici. Ma attenzione, questo non significa che si tratti della solita storia d’amore: infatti i capitoli sono numerati da 20 a 1, perchè la loro storia è raccontata al contrario.
La peculiarità nel tempo della storia da al ritmo di narrazione una certa brillantezza. Si inizia dalla fine per poi scoprire piano piano come i due si sono incontrati, e per molti questo non fa altro che rendere il loro legame più emozionante.

Molto intuitivo è anche il gioco di parole per cui le iniziali dei due protagonisti sono proprio la prima e l’ultima lettera dell’alfabeto. I due protagonisti sono Zeno ed Ana e questo non solo ci trasporta subito nella dicotomia mentale di inizio-fine, ma ci fa intuire come i due sognatori romantici siano in realtà speculari, molto diversi tra loro.

Ana è una donna acuta e ordinata, decisa ma aggraziata, organizzata ma intuitiva. La sua passione per la gestione e l’organizzazione delle cose – mescolatasi ad un’ingenua speranza verso il genere umano – l’ha postata a diventare sindaco del paese, ormai in pensione. Zeno é d’altro canto un uomo passionale, dallo spirito bohème: creativo e sognatore, viaggia nella vita e con la fantasia. Ama fantasticare ed è follemente innamorato di Ana.

Pur essendo alla sua prima volta come autore completo, Lafebre gestisce con maestria la storia e il suo sviluppo. Molto acuta la scelta di optare per un evento molto semplice, dove la forza si racchiude nella modilatà del suo sviluppo. La storia risalta ed è ben raccontata anche grazie ai disegni, la cui regia è limpida come il suo tratto, che strizza l’occhio alla Disney pur restando fortemente autoriale.

Quindi vediamo la coppia congiungersi a quell’appuntamento: mentre camminano abbracciati, le luci della città illuminano con grazia i loro volti. In questo appuntamento noi lettori camminiamo con loro, ma a ritroso: scopriamo così com’è nato il loro amore tra dolore e sentimento.
La particolarità che più emoziona è la capacità dell’autore di raccontare non un amore che deve lottare per nascere – topos che può con facilità conquistare un lettore – ma l’amore di una storia solida, intensa e salda, che ha saputo e ha voluto superare tutto per amore.

Quello che scioglie il cuore è infine vedere come la coppia arda di un amore romantico, dolce, bruciante. Il lettore è cullato da questa narrazione sognante che sarà colmata d’emoziona quando si renderà conto di come i personaggi siano legati dal comune sentore di non aver mai avuto la possibilità di esprimersi così nel corso delle loro vite.

Languido e bellissimo. Adatto ai romanticoni. Da non leggere se avete appena chiuso una storia d’amore.

Maria Paola Pizzonia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *