• Gio. Giu 24th, 2021

Annihilator – Patto con il Diavolo: la recensione dell’eccezionale fumetto di Grant Morrison e Frazen Irving

Il 18 marzo esce per Saldapress la raccolta della miniserie scritta da Grant Morrison e disegnata da Frazen Irving . L’autore che, ricordiamo, ha lavorato per Dc Comics, Marvel, Vertigo e altri editori, ci catapulta in un’avventura fantascientifica, ma che è anche una satira sul mondo del cinema e sulle difficoltà degli artisti che cercano in tutti i modi di non finire nel dimenticatoio. Annihilator è questo e molto di più.

Il protagonista è Ray Spass, sceneggiatore hollywoodiano in crisi creativa e tormentato dal suo manager, che lo pressa per ottenere la sceneggiatura per una nuova serie di film. Alla stesura di una prima bozza deludente si aggiunge l’improvviso malore di Ray che si scopre poi conseguenza di un tumore al cervello. Tutto sembra andare a rotoli finché non appare quasi dal nulla Max Nomax, l’anti-eroe del film di Ray, ed è proprio da qui che inizia questo viaggio in cui realtà ed immaginazione si intrecciano e si fondono. Lo sceneggiatore è confuso, pensa sia tutto frutto di un delirio dovuto alla sua malattia, ma Max gli spiega la stravagante “verità”: il tumore è in realtà una pallottola con dentro i dati sulla vita di Nomax, e solamente Ray può sapere e mettere per iscritto tutte le vicende. Avrà solo sette giorni per finire di scrivere il film altrimenti morirà.

Una trama solida e ben strutturata, dove l’autore e il protagonista del film si incontrano e devono cooperare per salvare il mondo. Il confronto tra creatura e creatore, qui realizzato semplicemente con la descrizione alternata delle loro rispettive avventure, li pone sullo stesso piano, sono entrambi anti-eroi delle loro vite, una sulla terra e l’altra nello spazio.

Ma facciamo un attimo il punto della situazione visto che la storia, almeno all’inizio, non appare subito chiara, ma è una scoperta continua, e pagina dopo pagina tutti i nodi vengono al pettine e i dubbi vengono sciolti. Max Nomax si trova sulla Terra, inseguito dall’arci-annichilatore Makro che opera per conto di Vada, il despota che governa un mondo all’apparenza perfetto ed ordinato. Ma cos’ha fatto Max per essere condannato a rimanere a vita sul Dis, una sorta di carcere di massima sicurezza galattico ai confini di un buco nero, e che al suo interno nasconde un terribile segreto? Dove finisce la realtà e dove inizia la fantasia? Fino a che punto l’immaginazione di un autore può influire sulla realtà stessa, e viceversa?

Non voglio rivelarvi troppo in questa recensione perché spero che leggiate questa incredibile graphic novel, e i motivi sono tanti. In primo luogo perché Grant Morrison traccia la ricca trama di Annihilator – Patto con il Diavolo attingendo alla sua grande esperienza nel creare fumetti che vanno oltre la pagina. Dal suo lavoro per Superman fino a Invisibles, ha dimostrato grande maestria nel cucire storie complesse e ricche di significato. E anche questa volta ha dato modo di esprimere tutto il suo genio artistico con una storia che va oltre il semplice fumetto fantascientifico.

Punto forte di Annihilator, però, sono gli ottimi disegni di Frazer Irving, che mostra uno stile e una composizione delle pagine perfetti per ogni momento del racconto, con primi piani, tavole sovrapposte e disordinate contrapposte a quelle “piatte” e ordinate, colori esplosivi e sgargianti… Insomma, un piccolo capolavoro sia visivo che intellettuale che vale la pena leggere e recuperare.

Quindi vi ricordo l’appuntamento in libreria, in fumetteria e nello shop online del sito saldapress.com da giovedì 18 marzo per poter avere questo bellissimo fumetto in versione rilegata, da pagg. 224, a euro 24,90.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *