• Dom. Set 26th, 2021

Gli Irregolari di Baker Street: la recensione

Ciao a tutti lettori e lettrici di Octonet e benvenuti in una nuova recensione!

Oggi vi parlo della nuova serie TV drammatica targata NetflixGli Irregolari di Baker Street”, uscita nel catalogo italiano della piattaforma streaming il 26 marzo scorso.

La serie è basata sui racconti di Sir Arthur Conan Doyle, e narra le avventure di un gruppo di giovani emarginati conosciuti come “Gli Irregolari” che cerca di risolvere una serie di crimini soprannaturali per conto del dottor Watson e del suo sfuggente partner, il detective privato più famoso del mondo, Sherlock Holmes.

In ogni puntata si va a risolvere un caso che ha sempre a che fare sì con gli omicidi, ma anche con il mondo paranormale, e sembra che sia proprio per questo motivo che il dottor Watson sia andato a cercare il gruppetto di amici, ma per le motivazioni vere e proprie dovrete andare avanti con gli episodi!

Il cast si divide in “regolare” e “ricorrente”, e in entrambi i casi abbiamo diverse facce abbastanza note:

Thaddea Adams (Lettera al re, The Race – Corsa Mortale), interpreta Beatrice, leader degli Irregolari, è una ragazza forte, determinata e protettiva nei confronti dei suoi amici e di sua sorella minore, Jessica;

Darcy Shaw (Judy, The Bay) è invece Jessica, sorella minore di Bea, durante la stagione si troverà ad avere degli incubi abbastanza particolari;

Henry Lloyd-Hughes (Indian Summers, Killing Eve) nei panni del famoso investigatore privato Sherlock Holmes, come sempre aiutato dal dottor John Watson, in questo caso interpretato da Royce Pierreson (The Witcher);

Oltre a loro ci sono altri attori che abbiamo conosciuto in serie TV che abbiamo amato, come Rory McCann (Game of Thrones), Nell Hudson (Victoria, Outlander) e molti altri!

Ma passiamo ora alle mie impressioni:

Per prima cosa devo fare un mea culpa, poiché sto recuperando ora in super ritardo tutta la serie “Sherlock”, per cui mi sono avvicinata a questa nuova serie un po’ titubante ma allo stesso tempo curiosa di scoprire nuovi aspetti di questo mondo per così dire “nuovo” per me, non credendo che fosse un prodotto valido in quanto etichettata come “serie young adult“. Mai opinione fu più sbagliata! L’ho amata sin dalla prima puntata, le storie dei personaggi, i dialoghi e le ambientazioni mi hanno incuriosita sempre di più.

Nella prima puntata alcune cose possono risultare poco chiare, motivo per il quale ho immediatamente visto la puntata successiva, e tutti i punti che sembrano confusi piano piano si sciolgono in una trama molto accattivante che spinge lo spettatore a fare un vero e proprio “binge watching”, ovvero guardare una puntata dietro l’altra, quasi senza pause!

La consiglio senza alcun dubbio, quindi come voto finale diamo un bel 9.

E voi cosa ne pensate? Fatecelo sapere attraverso i nostri social e alla prossima!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *