• Mar. Set 21st, 2021

LIVING–ROOM MATSUNAGA–SAN N. 1: CHE LA CONVIVENZA ABBIA INIZIO

Finalmente disponibile a fine maggio

Il primo incontro tra Miko e Matsunaga è all’insegna di un grosso equivoco. In fin dei conti quale ragazza non si spaventerebbe se, tornando a piedi dopo il primo giorno in una nuova scuola, venisse inseguita da uno sconosciuto alquanto sospetto?

Per fortuna non passa molto tempo prima di scoprire che, in realtà, quel bel giovanotto non è un maniaco, bensì il suo nuovo coinquilino. Oltre a lui, la share house che da quel momento sarà la nuova casa di Miko, è abitata da un gruppetto di insoliti personaggi composto da AsakoRyoAkane e Ken.

La smarrita e un po’maldestra protagonista imparerà a cavarsela da sola e a fare le faccende di casa, ma soprattutto dovrà fare i conti con la convivenza. Non sarà così semplice coltivare nuovi rapporti con persone sconosciute… soprattutto con il ragazzo che la farà battere il cuore!

LIVING–ROOM MATSUNAGA–SAN è il frizzante e romantico shojo manga della maestra Keiko Iwashita, molto atteso dalle lettrici e dai lettori italiani, che si è già fatto conoscere nel nostro paese grazie al Free Comic Book Day 2020 e alle iniziative realizzate in occasione della nuova edizione degli STAR DAYS. Una dolce storia d’amore e di crescita personale, con un protagonista molto affascinante che farà strage di cuori!

Il primo volume della serie sarà disponibile dal 26 maggio in fumetteria, libreria e store online.

Per motivi familiari, Miko è costretta a trasferirsi nella share house gestita dallo zio. La ragazza si ritrova così a dover svolgere le faccende domestiche, una cosa a cui non era per niente abituata, e ad abitare con dei coinquilini un po’ singolari. In particolare Matsunaga, il più grande del gruppo, le incute un po’ di timore, ma con il passare dei giorni scoprirà che in realtà è un ragazzo molto premuroso…

Keiko Iwashita è una fumettista giapponese. Tra le sue opere Bokkonrinri (2011), Hana wo meshimase (2013), Kuchibiru ni kimi no iro (2014) e Living-room Matsunaga-san (2016).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *