• Ven. Giu 18th, 2021

David: The Dark Protector Vol. 3 – La Recensione

Bentornati carissimi lettori di Octonet! Io sono Aurora e oggi con voi voglio andare ad analizzare un altro prodotto Hope Edizioni, che ci è stato gentilmente rilasciato dalla casa stessa. Sto parlando ovviamente di David, terzo volume della Saga “Dark Protector. Non avendo letto i volumi precedenti, anche se immagino siano autoconclusivi, la mia sarà una recensione parziale, volta a quest’unico volume e non all’intera Saga. Fatta questa dovuta premessa, vi lascio alla Scheda Tecnica:

Titolo: David – Saga Dark Protector Volume 3

Autore: Celia Aaron

Casa Editrice: Hope Edizioni

Anno di Pubblicazione: 2021

Numero di Pagine: 270

Trama: [Presa da Amazon Libri] Se non la consegno all’altare, mi ammazzeranno. C’è solo un problema: sono ancora innamorato di lei. Una volta era mia o almeno così pensavo. Ma è stato tanto tempo fa, prima della prigione, prima che diventassi il Macellaio. 
Rivederla non dovrebbe suscitare nulla in me; è passato troppo tempo. Forse si è persino dimenticata della mia esistenza nel momento stesso in cui sono stato rinchiuso in prigione. Io però mi sento ancora legato alla mia Angel. Sono ancora attratto da lei e condannato a volerla, anche se promessa a un altro uomo. 
Mi hanno incaricato di essere la sua guardia del corpo e, se non la consegno all’altare, mi uccideranno. Se lo faccio, però, la perderò per sempre e allora sarebbe meglio morire per mano di un sicario.

Numero di Capitoli: 34 + Epilogo

Commento: Storia semplice e lineare, con tutti i crismi di uno Young Adult che si rispetti. Lui bello e dannato, lei fragile e bellissima ma assolutamente intelligente, un amore tormentato che per esistere dovrà affrontare non poche peripezie. Il numero dei Capitoli è forse eccessivo per un libro così breve, ma ho particolarmente apprezzato l’alternanza tra il Point of View del protagonista e della sua lei. La Traduzione, ad opera di Daniela Rossetti, nel complesso è buona seppur siano presenti qualche errore qua e là e l’utilizzo di termini abbastanza forti, che sebbene siano azzeccati per i Capitoli in cui il punto di vista è quello di David, non ho trovato così calzanti per i capitoli in cui a parlare è Angel. L’Editing pensato da Annalisa Casalino è minimal, ma apprezzabile in sede di Impaginazione Digitale.

I due si innamorano quando sono ancora dei ragazzini che condividono un’esistenza alquanto disagiata in un quartiere periferico e malfamato di Filadelfia, lui perché lei è l’incarnazione di tutto ciò che trova attraente, lei perché nonostante l’aspetto burbero di lui, si vede trattata con riguardo per la prima volta in vita sua. La loro storia d’amore appena sbocciata però verrà troncata sul nascere dal rapimento di lei. Il lavoro di lui li farà rincontrare, permettendo ad Angel e a David di credere che un lieto fine per loro sia possibile. Tutto ciò è condito di scene di sesso più o meno descrittive, linguaggio scurrile, pagine ahimè poco dettagliate circa l’estorsione di informazioni ai nemici del più importante clan di Filadelfia: i Genoa. Cosa ne penso? Che sebbene sia tutto un enorme cliché, sia un libro assolutamente piacevole. L’andamento è estremamente dinamico e la cornice Mafiosa si sa, rende tutto più interessante.

Voto: 8.5

Come sempre vi invito a scrivermi le vostre impressioni sull’articolo e se leggerete/avete già letto questo libro agli account Instagram e Facebook del nostro Blog, tramite un commento o un messaggio privato. Noi ci rivediamo come sempre alla prossima recensione e… Stay tuned, Folks!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *