• Mar. Set 21st, 2021

Sweet Paprika è la nuova trilogia a fumetti scritta e disegnata da Mirka Andolfo. L’opera è edita in Italia da Edizioni Star Comics sotto la sua nuova etichetta dedicata ai titoli occidentali: Astra.

Paprika vive a New York. È giovane, è ricca ed è italoamericana. Lavora presso l’Infernum Press, azienda leader del settore editoriale, dove è un’efficiente e stimata CCO (Chief Creative Officer). Dedica ogni singolo giorno della sua vita al successo e alla carriera, quindi non ha tempo per sé stessa, per creare legami d’amicizia e per instaurare relazioni amorose. Qualcuno però sconvolgerà la sua routine: l’affascinante e simpatico fattorino Dill.

Mirka Andolfo ritorna con una nuova, piccante e accattivante opera. Dopo un thriller e un western/horror, l’autrice italiana, affermata ormai a livello internazionale, catapulta il lettore in una frizzante commedia sexy, ambientata in un mondo popolato da angeli e diavoli. E come per Contronatura e Mercy, anche in Sweet Paprika risalta la figura femminile forte.

La protagonista, sua diabolica magnificenza signora capo (come viene chiamata dai suoi sottoposti), è una donna-diavolo determinata ed esigente; appare terrificante, fredda e senza cuore, ma in realtà anche se non lo ammetterebbe mai, soffre la solitudine, nasconde un carattere tenero e reprime un animo tutt’altro che casto. La sua vita è stata fortemente influenzata da suo padre Artemisio, noto giudice. Quest’ultimo infatti ha cercato di soffocare la personalità di sua figlia, sin da quando era bambina, predicandole contegno e pudicizia. Quindi è chiaro sin da subito che c’è qualcosa del passato di Paprika che ancora non si conosce.

Per quanto riguarda il coprotagonista Dill, nonostante sia sempre sorridente, spiritoso e sfacciato, si intuisce che come Paprika non ha avuto un passato semplice. All’apparenza può sembrare superficiale, ma in realtà ha dei sani principi e lo dimostrerà.

La lettura di questo primo volume risulta divertente e simpatica, ma non è tutto qui, infatti vengono trattate tematiche importanti ed attuali come:

-l’emancipazione sessuale: perché la donna non può vivere la propria sessualità senza pregiudizi e senza provare vergogna?

-la donna in carriera: perché, rispetto all’uomo, deve sacrificare tutto per affermarsi in ambito lavorativo?

libertà: chi vogliamo essere? Bisogna vivere la propria vita come si desidera e non come vuole imporla la società o un genitore, rischiando quindi di rinunciare alla propria felicità.

Inoltre mi sento di aggiungere che viene messa in risalto anche la figura genitoriale, il lettore non può far a meno di paragonare il padre di Paprika con quello di Dill.

I due personaggi principali sono sicuramente l’uno l’opposto dell’altro, ma non si può far a meno di tifare per loro. Questo primo volume preannuncia la nascita di una storia d’amore vivace e anche dolce, con tutti gli elementi tipici della commedia romantica come l’ex fastidioso e il terzo incomodo.

Chi ha letto le altre opere di Mirka Andolfo, sa che l’erotismo non manca mai. In Sweet Paprika poi, l’autrice partenopea dà il meglio di sé dando vita a scene cariche di eros. L’opera conta anche l’edizione Hot, che si differenzia dalla Sweet solo per la presenza di scene di sesso più esplicite e senza veli.

Anche graficamente l’autrice non sbaglia un colpo, i bei disegni in bianco e nero presentano uno stile che si avvicina a quello dei manga, non solo per il tratto ma anche per le espressioni dei personaggi. In alcune tavole, sono presenti dei particolari o degli sfondi colorati in rosa.

Concludendo, Mirka Andolfo si cimenta in una nuova avventura riuscendo ad affermare la propria bravura e versatilità nella narrazione e nello stile di disegno. Sweet Paprika è una lettura piacevole, in cui si alternano scene divertenti e momenti di riflessione. Questo primo volume getta le basi per una storia interessante, sensuale e romantica.

Il volume si presenta con quattro differenti edizioni e altrettante cover: Regular; Hot; Variant, disegnata da Artgem e Hot – Delust Edition. Le prime due sono disponibili in fumetteria, libreria e online, mentre le altre due solo in fumetteria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *