• Lun. Lug 26th, 2021

Chi ha ucciso Carlyle White? – Satellite Sam 3 / La recensione

Satellite Sam è la trilogia a fumetti scritta da Matt Fraction e disegnata da Howard Chaykin. In Italia, l’opera è edita da Saldapress.

Nel secondo volume, avevamo lasciato Michael White intento ad investigare sulla morte del padre e nel corso della sua indagine passava da una donna all’altra. Dick Danning, regista di Satellite Sam, era morto a causa di un cancro ai polmoni; Guy Roth, autore del programma, si era sposato con Mariangela Melato. Inoltre, Eugene Ford stava affrontando le minacce a sfondo razziale; invece Elizabeth Meyers era stata ritrovata sanguinante mentre vagava per la strada. Cosa succede nel volume finale dell’opera? Ogni personaggio farà i conti con i propri segreti e l’identità dell’assassino verrà rivelata.

La serie noir, ambientata nel mondo della TV americana durante i suoi anni d’oro, giunge al termine. Cosa si è disposti a fare per avere un briciolo di celebrità? Cosa si è capaci di fare per avere il potere del piccolo schermo?

Satellite Sam ha mostrato che le persone ambiziose sono capaci di tutto: c’è chi cerca di gettare fango sugli avversari rivelando i loro segreti e c’è chi è anche capace di uccidere pur di raggiungere il proprio obiettivo.

In questo terzo volume, si vedrà il lato nascosto di ogni personaggio. Ognuno di essi sarà messo di fronte al proprio passato o davanti ai propri demoni, e non tutti avranno un lieto fine.

Questo noir fin dal principio ha sempre affrontato tematiche importanti, soprattutto di quegli anni: il razzismo sia contro gli afroamericani che contro gli immigrati italiani, il disprezzo verso gli omosessuali, la figura femminile come oggetto sessuale.

In Satellite Sam il sesso e la perversione sono stati sempre il fulcro della narrazione, e questo episodio finale lo conferma. Il sesso per Michael è diventato un’ossessione da quando ha scoperto i segreti che suo padre aveva nascosto in una stanza.

Durante la sua indagine, Mike ha scoperto chi era suo padre, ma soprattutto ha capito sé stesso. Chi era Carlyle White? Un uomo che amava le donne, un uomo che le guardava nella loro interezza e non per quello che potevano offrire a letto. Inoltre era un uomo che aveva delle aspirazioni che non si fermavano al programma televisivo di cui era la star indiscussa; una determinata scena e la frase“Questa è la via del futuro, Mikey” sono degne di nota e richiamano un ricordo di Michael, mostrato nel primo volume, riguardante proprio suo padre e i suoi progetti.

Essendo un noir, la domanda che sorge spontanea è: chi ha ucciso Carlyle White? La rivelazione avviene in modo inaspettato, difatti Michael chiede ad un personaggio: “hai ucciso mio padre?”, il tutto succede così in fretta che non si sa se si è rimasti delusi o sorpresi da tale scoperta. Una cosa è certa, la situazione e la confessione sono alquanto particolari.

I difetti però che ho riscontrato anche nei volumi precedenti rimangono: la presenza di troppi personaggi può confondere, così come il passaggio da una situazione all’altra nel bel mezzo dell’investigazione destabilizza la suspense. Queste pecche intaccano la narrazione, ma non la storia nella sua interezza.

I disegni presentano un tratto che risulta perfetto per illustrare un noir e riescono a creare la giusta atmosfera degli anni ’50. Purtroppo alcuni personaggi hanno un aspetto simile e si rischia di confonderli.

Alla fine della storia sono presenti una cover gallery e un’analisi dell’opera fatta dai due autori.

In conclusione, questa trilogia a fumetti nonostante i difetti racconta un’ottima storia fatta di intrighi, cospirazioni, sesso e potere, trattando anche temi importanti. La narrazione riesce a trascinare il lettore nel mondo della televisione e nell’animo di ogni personaggio. Consiglio di leggere Satellite Sam tutto d’un fiato per far fronte ai difetti che ho citato precedentemente.

Il volume è disponibile in fumetteria, in libreria, online e sullo shop di Saldapress.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *