• Lun. Lug 26th, 2021

Foschini&Film

Comedians (2021)
Comedians
è una commedia di Grabriele Salvatores uscito nel 2021 nei cinema. Il film è tratto da una pièce teatrale di Trevor Griffiths e parla di sei aspiranti comici che si preparano per una serata che potrebbe cambiargli la vita e far diventare il loro sogno un vero e proprio lavoro. Le prime cose a balzare agli occhi sono la fotografia e la recitazione. La prima è molto cupa e va a risaltare proprio i tratti facciali degli attori che in alcuni punti sembrano vere e proprie maschere di sofferenza, sconfitta, tristezza, in netto contrasto con quello che vorrebbero fosse il loro lavoro. La seconda è un lavoro eccezionale di Salvatores che va ad esaltare con la sua bravura artisti che non siamo abituati a vedere così ispirati e così calati nella parte. Un plauso va fatto ad Ale e Franz che riescono ad interpretare due fratelli in competizione, entrambi infelici cronici, e a farlo in maniera magistrale. Risulta invece una bellissima scoperta per me Giulio Pranno, che interpreta una sorta di Pierrot contemporaneo perfetto nella sua anima irrequieta, anarchica, ma sempre malinconica. In conclusione consiglio la visione attenta di questo magnifico film tra commedia e filosofia.

Run (2020)
Run è un film del 2020 diretto da Aneesh Chaganty e uscito direttamente in sala. Il thriller inizia con una madre (Sarah Paulson) che partorisce, ma che si ritrova a veder lottare il suo neonato tra la vita e la morte. Passano gli anni e quella che presumibilmente è la bambina che stava rischiando la vita, si ritrova adolescente con le gambe paralizzate e molte altre malattie che condizionano la sua esistenza. Qui parte il racconto vero e proprio con la presenza della madre che risulta sempre più ingombrante e oscura, lasciando intendere sempre di più che qualcosa non va in quella casa. Nulla di nuovo sotto il sole, potremmo dire, ma il film riesce ad intrattenere e a mostrare le ovvie debolezze della ragazza in maniera magistrale, lasciandoci con il cuore in gola in più di una occasione e a provare vero e proprio dolore per lei e ciò che le sta accadendo. Questo punto vale anche come plauso a Kiera Allen, capace di far trasparire tutte le difficoltà della protagonista, tutti gli ostacoli che le si parano davanti, da quelli quotidiani fino a quelli che esploderanno andando avanti con la pellicola. Una Sarah Paulson come sempre magistrale quando si tratta di esasperare lo spettro delle emozioni umane; lei è la ciliegina sulla torta di questa pellicola. In conclusione Run è un thriller non fondamentale o imperdibile, ma che potrebbe farvi passare nel modo giusto una serata bisognosa di emozioni forti.

Un Altro Giro (2020)
Un altro giro è un film del 2020 uscito prima sulle piattaforme digitali e poi al cinema, diretto da Thomas Vinterberg, vincitore dell’Oscar come miglior film straniero nel 2021. La pellicola parla di tre professori che per motivi diversi si ritrovano a vivere le loro vite in maniera metodica e depressa, rimpiangendo il loro passato. I tre trovano una soluzione ascoltando le parole di un filosofo che dice che il corpo umano ha un deficit alcolemico, che va colmato per poter vivere meglio e riuscire a dare il massimo sotto qualsiasi aspetto. Come ci si potrebbe aspettare la situazione prende delle pieghe inaspettate e tragiche. Qui stiamo parlando di un film magnifico, dell’ennesima prova sublime di Vinterberg che riesce ancora una volta a dipingere gli esseri umani in maniera grottesca, senza staccarsi troppo dalla realtà, anzi, parlando di situazioni quotidiane in maniera tanto folle quanto possibile. L’alcol che continua a trasformarsi da salvatore in mostro e da mostro in salvatore, tutto in base alle scelte che farà ogni singolo essere umano, alla sua forza psicologica e fisica. L’alcol come bisogno e come vizio incontrollato; l’alcol che, chissà, potrebbe davvero farci vivere meglio, ma che non siamo in grado di tenere a bada. Questo film è un manifesto di una parte di anima dell’essere umano e va goduto, goduto fino all’ultimo liberatorio secondo.

Francesco Foschini

Amante di cinema sin dalla prima adolescenza cerco sempre film che mi diano emozioni forti e mi facciano sentire vivo. Canto anche nella band posthardcore I MAIALI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *