• Dom. Set 26th, 2021

Life – Camminando sulla Linea / La recensione

Nel 2016 Houbunsha ha rilasciato il volume Life – Camminando sulla Linea, scritto e disegnato da Miya Totokura. Quest’anno Edizioni Star Comics ha pubblicato questo titolo per la sua collana Queer.

I liceali Yuki Nishi e Akira Ito si incontrano mentre si divertono a creare storie, giocando a “camminare sulla linea bianca”. Con il passare del tempo, Akira si rende conto che dentro di lui stanno maturando dei sentimenti verso Yuki, che vanno al di là della semplice amicizia. Un giorno decide di baciarlo…

Nella vita, il caso a volte ci porta ad incontrare delle persone. In Life – Camminando sulla Linea, da un semplice gioco, nasce un’amicizia che si tramuta poi in un sentimento d’amore. I due ragazzi, protagonisti di questo fortuito incontro, sono molto diversi tra loro: da un lato c’è Yuki, inguaribile sognatore; dall’altro, invece, il serio e realista Akira.

Miya Totokura, in maniera dolce e dura, racconta la storia di questi due ragazzi, attraverso le varie fasi della loro vita insieme, che non sarà priva di difficoltà ed ostacoli. L’autore riesce a plasmare un racconto romantico, divertente e drammatico, senza trascurare la sensualità. Infatti sono presenti alcune scene di sesso esplicite che risultano passionali e non volgari.

Questo boys’ love  pone il lettore dinanzi ad alcune realtà sociali che fanno riflettere. Ogni persona deve sceglie di vivere la  sua vita in base alle proprie scelte, oppure pensando a cosa è meglio secondo la società? Purtroppo non tutti scelgono la prima opzione. Infatti, Akira ad un certo punto si ritroverà a pensare che una relazione omosessuale non porta a nulla, in quanto non può generare una famiglia che è sinonimo di “normalità”.

Stare con una persona non significa solo condividere un percorso insieme? C’è bisogno davvero di una meta? Una famiglia può essere definita tale solo se ci sono dei figli? La famiglia non è in realtà dove c’è amore?

Tramite quest’opera, si conosce anche un aspetto del Giappone sul matrimonio omosessuale. Nella nazione nipponica, infatti, non è legale e quindi per registrare il partner nel proprio stato di famiglia si ricorre all’adozione.

Scelta simpatica quella di far corrispondere il titolo di ogni capitolo all’età dei protagonisti.

I disegni, dal tratto delicato, sono semplici. L’autore concentra l’attenzione sui primi piani delle mani e dei volti, molto espressivi.

Concludendo, Life – Camminando sulla Linea è una storia di quotidianità e di scelte che fa riflettere su questioni attuali.

Il volume è disponibile in fumetteria, in libreria, online e sullo shop di Edizioni Star Comics.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *