• Dom. Set 26th, 2021

La Terra dei Figli (2021)
La Terra dei Figli è un film post-apocalittico del 2021 diretto da Claudio Cupellini e uscito direttamente in sala. Il film è ambientato in un nord Italia distrutto da quelle che ci vengono descritte come guerre batteriologiche, che hanno decimato la popolazione, che sopravvive a stento tra pesca, caccia e baratto. Il protagonista è un ragazzo, uno degli ultimi nati in questo mondo ormai al tramonto, a cui il padre ha sempre nascosto come fosse il prima, e che cerca qualcuno che possa leggergli gli scritti lasciati dal genitore stesso. Questa è in breve la trama di questo film, che poteva dare molto di più ed essere un esperimento riuscito nella filmografia di genere italiana, ma che in realtà si perde in chiacchiere e noia. Una bella fotografia, degli interpreti perfettamente in parte, dei paesaggi che si sposano alla perfezione con le intenzioni del film, ma ciò non basta a rendere la storia interessante e coinvolgente. Manca la violenza, manca il sangue, manca la crudeltà di cui ha bisogno una sceneggiatura del genere, che invece rimane affossata in discorsi lunghissimi e lotte spesso solo immaginate e non vissute. In conclusione un film che ho visto con piacere e che mi ha stupito per alcune scelte azzeccatissime, ma che doveva osare molto di più per raggiungere la perfezione.

Come sono diventato un supereroe (2021)
Come sono diventato un supereroe è un film originale Netflix del 2021 diretto dall’esordiente Douglas Attal. Il film è ambientato in un mondo distopico dove le persone con superpoteri sono la normalità e la polizia cerca di contenere chi li usa in modo improprio. Tra questi c’è un agente andato in malora, tra depressione e sporcizia, che dovrà risolvere il problema del diffondersi di nuova droga, che promette di rendere super i ragazzi che la usano, portando con sé dipendenza e problemi fisici, fino alla morte. Netflix cerca di accodarsi al filone “super” in maniera innovativa, mischiando il genere al poliziesco, ma non riesce a centrare il punto. Ormai anche per quanto riguarda l’irriverenza in questi prodotti, abbiamo visto molto, The Boys su tutti, e quindi risulta difficile stupire oppure dare un qualcosa da poter ricordare o addirittura amare. Questa pellicola quindi si colloca nelle decine di produzioni Netflix che sono solo un discreto passatempo, ma che non lasciano nulla. Interpretazioni, effetti speciali, regia, ma soprattutto la storia: tutto si colloca nella mediocrità di qualcosa che puzza di già visto.

Blood Red Sky (2021)
Blood Red Sky è un film originale Netflix del 2021 diretto da Peter Thorwarth. La pellicola inizia con un manipolo di terroristi che cercano di dirottare un aereo per creare scompiglio nella borsa mondiale incastrando alcuni passeggeri arabi, ma sullo stesso volo si trova una vampira. Come dicevamo per i supereroi anche sui vampiri sembra sia stato detto già tutto, ma questa volta Netflix ci stupisce e produce un film che ha davvero qualcosa da raccontare. Horror, thriller e sociale si intrecciano in una sceneggiatura molto sapiente che mischia i generi riuscendo ad equilibrare il tutto, portando avanti la storia fino alla fine in maniera lineare. La regia riesce a dare il giusto peso e la giusta qualità ad ogni scena, e il sangue nelle scene più horror è ben visibile e presente. L’interpretazione della protagonista è magnifica; riesce ad esprimersi anche con il corpo, regalando momenti che vanno dalla rabbia alla tristezza, sempre a fuoco e carichi di emotività. Un plauso anche al bambino che interpreta il figlio della protagonista vampira, davvero bravissimo. In conclusione ci troviamo di fronte ad un buon prodotto di genere scelto da Netflix, che sicuramente vi intratterrà per tutta la sua durata e che vi lascerà qualcosa su cui riflettere, sia a livello sociale che emotivo.

Francesco Foschini

Amante di cinema sin dalla prima adolescenza cerco sempre film che mi diano emozioni forti e mi facciano sentire vivo. Canto anche nella band posthardcore I MAIALI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *